La centralità per un punto vendita si è spostata dal Prodotto con le sue qualità intrinseche, al Cliente. Oggi è lui, il consumatore, al centro di un business model di successo. La Customer Shopping Experience è determinante per l’affermazione di un brand.
Il punto vendita ha allargato il proprio ruolo, dove non è più solo il luogo dove effettuare la transazione economica, ma è il luogo per eccellenza dove una marca  può coinvolgere, contaminare il cliente con una Customer Experience memorabile, è il luogo che genera loyalty.
A questo punto la domanda è: gli addetti alla vendita come vivono il cambiamento della funzione d’uso dello store, lo subiscono o lo dominano? Ne traggono motivo per crescere professionalmente e rimotivarsi?
Occorre sicuramente un nuovo mindset, una nuova visione, una nuova consapevolezza del nuovo ruolo dell’addetto alla vendita.
Competenza fondamentale e da sviluppare per le risorse in store è l’intelligenza emotiva. La capacità di conoscere e controllare sè stessi, di capire e coinvolgere gli altri. Le qualità personali e relazionali, le soft skills oggi sono fondamentali per creare rapporti relazionali positivi e duraturi.
La comunicazione, la capacità di parlare chiaramente, di saper ascoltare, mostrare empatia, interpretare il linguaggio non verbale, e fare storytelling, queste sono le giuste competenze oggi richieste per garantire ai propri clienti una Customer Experience altamente positiva.
Mi occupo di formazione nel retail, il mio focus è il cerimoniale di vendita, porto in aula le competenze e gli argomenti letti.
Per informazioni qui.