Omotenashi è un sostantivo che significa “intrattenere gli ospiti con tutto il cuore” e rappresenta sua eccellenza l’ospitalità giapponese.

Come possiamo coniugare questa tradizione nipponica con la realtà contemporanea del Retail? I Giapponesi sono coscienti che il personale è il core business delle loro attività insieme al prodotto o servizio, quindi non possono essere separati, altrimenti ne soffrirebbe il Brand stesso. Quello che caratterizza il concetto di “Omotenashi” è la cura scrupolosa dei dettagli nella relazione fra cliente e venditore. Tutto è studiato per trasformare ogni visita in una sensazione di meraviglia, di splendore, di sontuosità. Questa pratica è sinonimo di rispetto e valore verso il cliente, che ogni volta rimane stupito dalla professionalità del negozio e dall’esperienza personalizzata che ha vissuto.

Nel mondo luxury del Retail italiano che tipo di servizio trova il cliente? Purtroppo esistono realtà in cui il servizio non è ottimizzato.

La nostra cultura dell’accoglienza spesso si ferma a un saluto sfuggente, al gesto di apertura della porta, ad un ascolto quasi inesistente, conoscenza approssimativa del prodotto.

Dove sono gli Store Manager con il sorriso, pronti a dare il buon esempio sul piano vendita, a incoraggiare il proprio staff, e a instaurare rapporti cordiali con i clienti ? La presenza del direttore sul piano vendita è fondamentale per creare sinergie necessarie per focalizzarsi con il team sugli obiettivi.

Occorre fare un passo indietro, e curare i dettagli per un’accoglienza assolutamente personalizzata, che esprima un’altissima considerazione per il cliente, facendolo sentire importante, unico ed apprezzato. E’ importante esprimere gratitudine, il riconoscimento per aver scelto voi, la vostra boutique, il vostro Brand, per la sua fiducia e fedeltà auspicabile.

“Domo arigato”  http://www.mariateresabernasconi.it/i-miei-servizi/