IL COACHING

Sono una Coach Professionista, socia AICP,  diplomata presso la Scuola Incoaching, con una specializzazione in Team e Group Coaching. In linea con la Norma UNI-11601 del 2015/ Riconosciuto da AICP / Approvato da ICF.

Qui le competenze ICF per il Team Coaching a cui mi attengo.  Qui il codice etico ICF che descrive gli standard ed i principi di comportamento etici a cui mi attengo come Coach Professionista.

 

“Il Coaching è una partnership con i Clienti, che attraverso un processo creativo stimola la riflessione, ispirandoli a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale”. (ICF Italia)

Quando le persone si uniscono per il bene comune, lasciando da parte i loro bisogni individuali, raggiungono traguardi ambiziosi.

Il Team Coaching è differente dal Group Coaching, ancora troppo spesso confusi.

Nel Team Coaching, il Coach sostiene le persone nello sviluppo di quelle competenze utili a migliorare la performance del team, a condividere obiettivi, metodologie, regole, ecc. In sostanza ad essere ed agire come una squadra. Il lavoro di squadra è un autentico vantaggio competitivo, a volte non adeguatamente sfruttato.

Il Team Coach accompagna il team nella direzione concordata, stimola consapevolezza, valorizza le risorse e sviluppa potenzialità. Il percorso di Team Coaching è finalizzato ad attivare coscienza, a rendere la squadra stessa autonoma, responsabile ed efficiente.

Nel Group Coaching ogni persona conserva la propria individualità: ogni coachee ha come obiettivo la soddisfazione di un’esigenza personale pur all’interno della dimensione gruppale. Nel Group Coaching il Coach sviluppa il potenziale di ciascun individuo attraverso il gruppo stesso. Il gruppo rappresenta il mezzo attraverso cui il singolo raggiunge i propri obiettivi in modalità stimolante e più ricca di valore.

Ciò che rende una squadra efficace sono tutti quegli aspetti comportamentali che sono al disotto della superficie.
Il Team Coach osserva ciò che accade sotto il contenuto.

Il Coaching Circle è un ottimo strumento di lavoro utile ad un team per:

► Coinvolgere ogni componente del team stesso
► Migliorare la comunicazione e l’ascolto all’interno del team
► Far emergere competenze
► Trovare insieme soluzioni costruttive

Il tutto si svolge in un ambiente protetto e sicuro, scevro da giudizio e pregiudizio.

Cosa è il Coaching

Il Coaching è un potente metodo di sviluppo ed evoluzione personale.
Presupposto di base di un intervento di Coaching è che la richiesta avvenga sulla base della volontà e scelta personale del cliente, in piena autonomia.

Il Coaching si fonda su tre elementi caratterizzanti

  • La relazione facilitante tra il Coach e il Coachee
  • Lo sviluppo del potenziale del cliente
  • L’individuazione di obiettivi concreti definiti dal Coachee, conseguiti attraverso piani di azione.

Cosa NON è il Coaching

Un percorso di Coaching NON è un intervento psicoterapeutico o psicologico e neppure è finalizzato alla cura di una eventuale patologia, così come NON è assimilabile ad un rapporto di consulenza o ad un intervento formativo.

Fai emergere il tuo potenziale

Fai emergere il tuo potenziale più profondo, la tua unicità con un percorso di coaching.

Trasforma il tuo Potenziale latente in Risorsa Consapevolizzata e successivamente in Risorsa Agita.

Trasforma il tuo potenziale in cosapevolezza

Il Coaching è una professione disciplinata dalla legge 14/01/2013, n. 4 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate). “E’ un processo di partnership finalizzato al raggiungimento degli obiettivi definiti con il Coachee (Cliente) e si basa su una relazione strutturata di reciproca fiducia. L’agire professionale del Coach facilita il Coachee nel migliorare le prestazioni professionali e personali mediante la valorizzazione e il potenziamento delle sue risorse, capacità personali e competenze. Queste influenzano il potenziamento dei risultati e più in generale del benessere del Coachee.” (dalla Norma UNI 11601:2015).

metodo coaching bernasconi maria teresa

IL MIO METODO

  • Propongo un incontro conoscitivo e preliminare (gratuito) in cui ho l’occasione di rilevare il tipo di richiesta, se effettivamente esiste l’esigenza di un percorso di Coaching. Fornisco informazioni sul modello di Coaching utilizzato e chiarisco ogni dubbio con la massima trasparenza e competenza. Nonché si verifica la disponibilità, interesse, motivazione del Coachee ad utilizzare le proprie risorse per agire verso un miglioramento del proprio benessere e dei risultati attesi. Inoltre, viene appurata la disponibilità del Coachee ad impegnarsi in un percorso accompagnato da un professionista. (definizione di Coachability secondo la norma UNI 11601-2015).
  • Affianco il Cliente che mi sceglie supportandolo e stimolandolo (attraverso domande, feedback, silenzi attivi, esercizi, tecniche e strumenti di Coaching) in un percorso volto:
  • Allo sviluppo delle proprie competenze
  • All’utilizzo delle potenzialità caratterizzanti nella direzione del suo benessere e della sua autorealizzazione
  • All’incremento della consapevolezza personale
  • Alla scoperta delle proprie risorse
  • Stimolo il cliente nella creazione e realizzazione di allenamenti e di piani di azione autodeterminati e volti al raggiungimento degli obiettivi, supportandone l’elaborazione dei risultati ottenuti.

Il coaching NON fa per te se:

  • Non hai desiderio di metterti in gioco e allenarti
  • Vuoi ricevere consigli, interpretazioni o “ricette”
  • Vuoi essere consolato
  • Non sei disposto a ricevere domande “insolite” e “scomode”
  • Hai fretta e urgenza di risolvere i tuoi problemi

Il coaching fa per te se:

  • Vuoi conoscerti di più
  • Sei interessato a trovare risposte e motivazione dentro di te
  • Desideri sviluppare le tue risorse e competenze
  • Sei determinato a raggiungere degli obiettivi
  • Sei disposto ad allenarti per migliorare
  • Non hai desiderio di metterti in gioco e allenarti
  • Vuoi ricevere consigli, interpretazioni o “ricette”
  • Vuoi essere consolato
  • Non sei disposto a ricevere domande “insolite” e “scomode”
  • Hai fretta e urgenza di risolvere i tuoi problemi
  • Vuoi conoscerti di più
  • Sei interessato a trovare risposte e motivazione dentro di te
  • Desideri sviluppare le tue risorse e competenze
  • Sei determinato a raggiungere degli obiettivi
  • Sei disposto ad allenarti per migliorare

Curiosità: dove ha origine il termine Coach?

Il termine Coach ha le sue origini nel nome di un villaggio ungherese Kochs. Qui venivano fabbricate carrozze di qualità che servivano per trasportare le persone dal luogo in cui erano a dove desideravano andare.

Verso la fine del 1800 il termine Coach diventa di uso comune negli ambienti universitari inglesi. Era quella figura che accompagnava gli studenti nella loro fase finale di studi, trasportandoli dal punto in cui erano fino al termine degli studi.

Successivamente il termine Coach e Coaching ha permeato il mondo dello sport.

Il coaching moderno è nato negli anni ‘80 negli Stati Uniti e da quasi due decenni è arrivato in Europa.

aicp